Archivio mensile:novembre 2016

SLANDER + TUTTI I COLORI DEL BUIO + LA DERIVA live @ BORDER CIRCOLO ARCI – TORINO

La serata incomincia benissimo con i La Deriva che portano sul palco tanta passione e il loro hardcore “dalla provincia”. La saletta si riempie velocemente e il mosh caotico pian piano inizia a formarsi sempre più scandito dai ritmi incalzanti e serrati della band che dimostra non solo di eccellere negli aspetti nodali del genere ma anche di essere capace di uscire fuori dagli schemi. Reduci da un paio di live nelle zone limitrofe con band di spicco del panorama musicale locale e internazionale ormai la band dimostra di avere un affiatamento solido e di avere tutte le carte in regola per diventare una certezza nell’ambito hardcore cittadino e non.

15085456_1602851070010093_8358829249493675061_n

Dopo una veloce pausa per un rapido cambio palco è il turno dei torinesi Tutti I Colori Del Buio. Prima data torinese dopo il release party per il loro ultimo lavoro “Initiation into nothingness” molto apprezzato dalla critica. Il pubblico è carico e il quartetto locale apre le danze a suon di punk hardcore violento e oscuro. Il pogo si scatena quasi da subito con aggiunta di stage dive e intermezzi sarcastici nei brevi periodi di pausa. Dopo questa performance è facile ammettere che I Tutti I Colori Del Buio si riaffermano come una delle band di spicco del panorama hardcore torinese con ritmi scatenati e presenza scenica d’impatto.

14993326_1602853373343196_7354735611816618063_n

Sono circa le 23.30 quando gli Slander salgono sul palco. Il basement del locale è completamente saturo, ci sono più di cento persone. I tre quarti d’ora che seguono potrebbero essere semplicemente riassunti con: schiaffoni, schiaffoni e ancora schiaffoni. Ma cerchiamo di analizzare la situazione nel dettaglio. Appena i ragazzi attaccano si scatena il degenero più totale, i riff taglienti come rasoi sferzano l’aria nella stanza, qualcuno mette una sedia a fianco del palco per potersi lanciare sul massacro sottostante.  Non c’è giustamente un singolo attimo di tregua, i pezzi sono brevi ma carichi di energia. Ammetto di aver perso gli occhiali nel pogo i primi due minuti, di conseguenza i miei ricordi potrebbero essere annebbiati, ma è stato uno dei live più carichi e soddisfacenti a cui abbia mai assistito. Gli Slander meritano in tutto e per tutto il titolo di Italian Finest.

15073322_1602851120010088_7801898471434527048_n

Con questa serata abbiamo salutato alla grande il Border Circolo ARCI, alla sua ultima data. Un ringraziamento enorme va a Giulio, che da dicembre 2015 ha dato fiducia al nostro collettivo e ha permesso a tutti noi e a più di 100 persone di prendere parte a questa serata devastante.

15036203_1603493623279171_8911575576541418573_n

testo – Pietro Mugetti e Nebil Jabnoun / foto – Fabio Mattiuz

Annunci
Contrassegnato da tag , , , , ,