Archivi categoria: support!

The Ataris + Slimboy + Stereo Age + The Compromise live @ Padiglione14 – Collegno

Martedì 21 marzo, insieme a This Is Core e Hardstaff Booking Agency, siamo riusciti nella piccola impresa di portare una band di caratura internazionale sul palco del Padiglione 14 di Collegno, a pochi passi da Torino. Stiamo parlando dei The Ataris, che per l’occasione sono stati supportati dai nostri The Compromise e Stereo Age, oltre che dagli svizzeri Slimboy.

DSC_0007.jpg

Dopo tantissimo tempo di astinenza dal palco, i The Compromise del nostro Jimmy riportano il loro sound nel torinese. La scaletta comprende brani da “Motionless” e alcune novità da quello che sarà il lavoro in uscita tra pochi mesi. L’orario di inizio live non favorisce i ragazzi, che però hanno l’opportunità di provare dal vivo le tracce nuove. Precisione a piovere come sempre.

DSC_0081.jpg

Anche per gli Stereo Age è un ritorno a casa, con la formazione forse più rappresentativa della scena pop-punk torinese che porta al Padiglione 14 le tracce che l’hanno resa tale. Sotto il palco gli aficionados si fanno notare e il loro show fila via veloce e preciso, grazie alla tecnica acquisita in anni di attività.

DSC_0179.jpg

Tra i prodotti più interessanti della scena punk rock europea, gli svizzeri Slimboy ci propongono un mix di primi Pennywise e Blink dei tempi d’oro, con formazione a tre tipica del genere. La band porta sul palco il suo ultimo lavoro e sa farsi notare, con alcuni brani più sparati e altri più melodici. Per tutti i gusti, da ascoltare.

Annunci
Contrassegnato da tag , , , , , , , , , , , ,

DAI NOSTRI “INVIATI SPECIALI” MATTEO E PIETRO: BOLO HXC FEST 2 @ VILLA SERENA (BOLOGNA)

Definire il Bolo HxC Fest 2 come un concertone sarebbe riduttivo, come anche il fatto di raccontare questa giornata come un susseguirsi di gruppi su un palco, perché in realtà è stato ed è molto di più!

Per noi di Torino è stato quasi un pellegrinaggio tra pullman, treni e chilometri e chilometri di camminate, ma tutti questi sforzi sono stati ripagati da una situazione che va al di là della semplice musica.

Il concetto di passione, attitudine e fratellanza che c’è all’interno del festival è qualcosa che ti porta oltre e allo stesso tempo ti fa comprendere come questi valori portati avanti nel tempo diano risultati bellissimi.

13010850_551487768355380_4877566446569804507_n.jpg

Dal punto di vista musicale la line-up è stata perfetta ed è doveroso citare tutte le band di ragazzi che hanno calcato quel palco e di cui consigliamo vivamente l’ascolto: Fingers to the Bone, Baron Samedi, Show Of Force, Die Trying, Walk Into The StormTiger Shot, RTC, GTA, One Shall Stand, Oltrezona, Insanity, Damn City, Straight Opposition e Rise Of The Northstar; tutti gruppi validissimi provenienti da realtà diverse del panorama hardcore italiano ed estero, ognuno con le sue sfaccettature e differenze di suono ma tutti con la stessa mentalità, che è in assoluto la carta vincente di un festival come questo.

Noi siamo stati veramente orgogliosi di aver preso parte a questa festa insieme ad altre realtà e crew italiane, così come di aver condiviso la giornata insieme ad altre distro e ai ragazzi di Sea Shepherd e ci tenevamo a ringraziare di cuore tutti i ragazzi della Nuke Crew di Bologna per aver tirato su una bomba simile!

testo (ma soprattutto viaggio!) / Matteo Bertolino & Pietro Mugetti

Contrassegnato da tag , , , , , , , , , , , , ,